RozzanoToday

Folle inseguimento di 30 km sulla tangenziale: Bmw sperona i carabinieri ma poi si schianta

Arrestato un 28enne ricercato per il tentato omidicio di un poliziotto e per traffico di droga

Immagine di repertorio

Percorrendo la Vecchia Vigevanese (Sp59) prima e la Tangenziale Ovest poi, su una Bmw 320 a tutto gas avevano provato a speronare varie volte la pattuglia dei carabinieri che li tallonava a pochi metri di distanza. Trenta chilometri 'folli' - cominciati per le strade di Rozzano (Mi), proseguiti a Buccinasco (Mi), Corsico (Mi) e terminati in via Chiesa Rossa a Milano - finiti con l'arresto di uno dei due fuggitivi, il passeggero. Contro di lui c'è una condanna definitiva per il tentato omicidio di un poliziotto e per traffico internazionale di droga. Crimini di 'spessore', al punto che dovrebbe restare in carcere per almeno 8 anni. E' un marocchino di 28 anni, irregolare e, a guardare la sua pedina penale, pericoloso per la società. 

E' stato arrestato dai carabinieri dell'aliquota Radiomobile della Compagnia di Corsico. Gli uomini, guidati dal comandante Pasquale Puca, sono entrati in contatto con il pregiudicato e il suo complice durante i classici controlli del territorio, attorno alle 17.30 di lunedì. All'alt dei carabinieri, la coppia sulla Bmw nera è scappata a tutta velocità. Sirene accese e piede sull'acceleratore, i militari si sono lanciati all'inseguimento dei due. Un'impresa rischiosa, visto l'orario congestionato e quindi la possibilità di coinvolgere altri automobilisti in incidenti.

Un'azione che si è conclusa dopo diverse decine di minuti, quando all'altezza del campo nomadi di via Chiesa Rossa, il conducente della Bmw ha perso il controllo della berlina e, dopo aver sbandato, è finito contro il marciapiede e l'autoradio. La fuga a piedi dei due balordi si è conclusa con l'arresto del 28enne, dopo una violenta colluttazione durante la quale uno dei carabinieri ha riportato la frattura di una mano. Arresto eseguito in un clima 'delicato', davanti a una folla di curiosi arrivati dal campo rom lì vicino.

Contro di lui sono scattate le manette per resistenza a pubblico ufficiale, danneggiamento aggravato e lesioni. Oltre ai due provvedimenti di cattura emessi dal Tribunale di Milano: nel 2015 aveva provato a travolgere un agente di polizia durante un posto di blocco a Bollate (Mi). Nel settembre del 2016, invece, era arrivata anche la condanna per traffico internazionale di droga. Attività che, sospettano i militari di Corsico, continuava a svolgere perché addosso aveva oltre un migliaio di euro in contanti. Soldi che, ipotizzano, quasi certamente sono provento di spaccio.

Inseguimento e sparatoria a Cesano Boscone

Poche ore prima, a Cesano Boscone (Mi), c'era stato un altro pericolo inseguimento al termine del quale un poliziotto aveva esploso cinque colpi di pistola per difendere un suo collegha (i dettagli).

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Shirley, la baby sitter morta nello schianto tra un pullman Atm e un camion Amsa a Milano

  • Uomo sui binari travolto e ucciso dalla metro rossa: aveva 24 anni

  • Milano, Carrefour compra 28 supermercati Auchan da Conad: "Nessun esubero"

  • Milano, rapinato il ristoratore dei vip: "Pistola contro per rubarmi soldi contanti e orologio"

  • Notte di incidenti a Milano: schianto tra auto in via Primaticcio, 5 ragazzi feriti e un uomo in coma

  • Incidente tra filobus Atm e camion Amsa: indagati per omicidio stradale i conducenti

Torna su
MilanoToday è in caricamento